GIO 9 NOV – ore 20:30 – DiDstudio

Francesca Foscarini [IT]

GRANDMOTHER

Francesca Foscarini è danzatrice e coreografa. Studia con importanti coreografi tra cui Emio Greco, Yasmeen Godder e Iris Erez, Carlotta Sagna, Nigel Charnock. Come interprete lavora in Il migliore dei mondi possibili di Roberto Castello (Premio Ubu 2003) e Folk-s di Alessandro Sciarroni. Tra le collaborazioni Sara Wiktorowickz per Grandmother (Premio Equilibrio 2013 come migliore interprete), il primo dei due lavori che la Foscarini presenta in questa edizione del festival. Questo solo nasce dai ricordi che Francesca ha della propria nonna. La ricerca del movimento trova la sua origine dal ricordo e da come esso attraversa il corpo non solo dal punto di vista fisico, ma anche psicologico ed emotivo. Francesca ha lavorato sulla trasformazione del corpo da vecchio a giovane, combinando i diversi stati mentali.

Un corpo che lascia andare il passato,
che vive qui ed ora, l’urgenza del presente,
che non sa che cosa accadrà l’istante successivo.
Lo muove il ritmo del respiro, del ricordo, della luce che invade il buio.

***
nella stessa serata:

ore 21:00 A CORPO LIBERO Silvia Gribaudi [IT] – DiDstudio
ore 21:30 D’BEETH DJ SET Fabio Bonelli [IT] – CAREOF

 

idea e regia Sara Wiktorowicz creato con la performer Francesca Foscarini disegno luci e rielaborazioni musicali Sara Wiktorowicz cura della tecnica Luca Serafini residenze e organizzazione Arti e Spettacolo L’Aquila, Teatro Nobelperlapace di San Demetrio (AQ) ed Associazione Culturale Van prove presso Theatreschool Amsterdam

Durata 12 minuti

acquistaok

Francesca Foscarini coreografa indipendente e danzatrice molto versatile. Il suo percorso formativo è segnato dall’incontro con maestri molto importanti della scena nazionale e internazionale con i quali ha modo di approfondire il linguaggio della danza contemporanea e dell’improvvisazione, arricchendo e personalizzando il suo linguaggio espressivo e interpretativo. Inizia la sua esperienza professionale con Aldes di Roberto Castello (2000-2003), nelle creazioni Biosculture e Il migliore dei mondi possibili, Premio Ubu 2003. Significativi per la sua formazione di danzatrice, sono stati i progetti promossi da Opera Estate Festival_Bassano del Grappa (I), nell’ambito dei quali studia con: Emio Greco/Accademia Mobile (NL), Yasmeen Godder e Iris Erez (IL), Carlotta Sagna (F), Nigel Charnock (UK), Gitta Wigro (UK), Lucy Cash (UK), Robert Clark (UK), Simona Bertozzi (I), Sharon Fridman (IL), Ronit Ziv (IL), Elisabeth Lea (AUS/UK), Sara Wiktorowicz (NL), Rachel Prische (UK).  Vince nel 2013 il Premio Equilibrio per l’interprete. Questo premio le permette di farsi affiancare da Yasmeen Godder per la creazione di un nuovo solo, Gut Gift. Del 2011 anche Spic & Span, creazione realizzata insieme a Marco D’Agostin e Giorgia Nardin, vincitore della Segnalazione Speciale al Premio Scenario 2011. Nel 2009 firma la prima coreografia Kalsh, finalista al concorso GD’A Veneto (Giovane danza d’autore), selezionato dalla Rete Anticorpi XL.
Attualmente in veste di interprete e coreografa sta collaborando con Sara Wiktorowicz alla nuova creazione Once Upon a Time. Continua la sua collaborazione con Ullallà Teatro Animazione, con Alessandro Sciarroni nella produzione Folk-s, con Marco D’Agostin in Per non svegliare i draghi addormentati, Premio Prospettiva Danza 2011. Dal 2003 al 2011, insieme a Barbara Todesco è direttrice artistica del Centro Formazione Danza di Romano d’Ezzelino (VI). Nel 2013 insieme ai coreografi Marco D’Agostin e Giorgia Nardin dà vita dell’Associazione Culturale Van.

www.francescafoscarini.it

Precedente Successivo