MER 31 OTT ore 20.30 – TEATRO OUT OFF

Francesco Marilungo [IT]

LOVE SOUVENIR

MARILUNGO1
MARILUNGO2
MARILUGNO3
marilungo4

Francesco Marilungo, già presente al Festival nelle scorse edizioni, è un giovane danzatore e coreografo il cui lavoro è di grande rigore compositivo e che focalizza il proprio interesse sulla creazione di atmosfere, ricorrendo al corpo come portatore di significati iconografici per indagare le figure archetipiche della nostra cultura. In Love Souvenir la scena in cui si viene immersi è bellissima ed inquietante: sette corvi tassidermizzati scrutano lo spettatore appollaiati su strutture in metallo come impalcature. La performance prende spunto dal mito di Maria Maddalena, la santa dai mille volti, per interrogarsi sulla “transizione di genere”. Il “corpo” della Maddalena, pur mutando nel tempo, si è fatto quasi reliquia, “souvenir” e viene giustapposto alla pratica della tassidermia: il corpo che si fa reliquia e quello che viene impagliato, divengono mezzo di contatto con un mondo sovrannaturale.

di e con Francesco Marilungo assistente alla regia e voce Francesco Napoli light design Gianni Staropoli abito di scena Antonio Marras co-produzione  Teatro delle Moire/Danae Festival, Gender Bender Festival, Capotrave/Kilowatt Festival con il contributo di Next 2017/2018 Regione Lombardia con il supporto di Villa Nappi/Marche Teatro nell’ambito del progetto Residenze, Centrale Fies/Ambienti per la produzione di performing arts

durata 75 minuti
Teatro Out Off 
– via Mac Mahon, 16

Foglio di sala

Francesco Marilungo dopo gli studi in Ingegneria Termomeccanica, frequenta l’Atelier di Teatrodanza presso la Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano. Dal 2010 viene a contatto con danzatori e coreografi come Lisa Kraus, Elena Demyanenko, Juliana Neves, Quan Bui Ngoc, Gabriela Carrizo, Masaki Iwana, Geraldine Pilgrim, Yasmine Hugonnet, Claudia Dias, Gisele Vienne. Come interprete lavora per la Compagnia di Danza Enzo Cosimi e Alessandro Sciarroni. Parallelamente all’attività di danzatore intraprende un proprio percorso autoriale alla ricerca di un codice personale che metta in relazione la performing art e la danza contemporanea.

Precedente Successivo

Continuando ad usare il sito, accetti l'uso dei cookie e della nostra privacy policy. altre informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi