SAB 11 NOV ore 20:30 – ZONA K

Francesco Michele Laterza [IT]

ACQUAFUOCOFUOCHISSIMO

Con l’attenzione rivolta costantemente alla scena emergente nazionale, Danae ospita Francesco Michele Laterza, artista tra teatro e danza, che si è formato con Raffaella Giordano e altri maestri tra cui Danio Manfredini e Josef Nadj.
Lo spettacolo Acquafuocofuochissimo è una riflessione sulle modalità di costruzione e decostruzione di un’identità maschile. In scena quattro uomini che entrano, escono, strabordano a piacimento dai loro ruoli per sconsacrarli, rivelandone così la fragilità delle definizioni, la comicità e la tragicità delle costrizioni, l’umanità di quello spazio tra l’essere e il voler apparire. Un collage di gesti e discorsi rubati alla realtà, personaggi e memorie d’infanzia che si mescolano liberamente in un scrittura aperta e in divenire fino alle soglie dell’irreale e dell’assurdo.

“Sotto questa maschera un volto. Non finirò mai di sollevare tutti questi volti.”
Claude Cahun

“ Come invidio a volte quei maschi che se ne stanno
in gruppetto appoggiati ad una balaustra o seduti a un muretto.
Tengono le gambe larghe, ridono con facce maliziose e si
compiacciono del loro modo di ciondolare.
Appaiono simpatici e al tempo stesso pericolosi.
Come invidio la selvatichezza che emanano e che io non riesco
nemmeno a descrivere. Sono sempre stato sensibile io, inquieto,
come si addice a una ragazzina. Tremavo per un nonnulla
e tuttora basta una parola a farmi mettere tutto in discussione.”

 

ideazione Francesco Michele Laterza di e con Simone Evangelisti, Francesco Michele Laterza, Fabio Pagano, Sandro Pivotti suono Danilo Valsecchi disegno luci Gianni Staropoli dramaturg Emanuela De Cecco supporto alla visione Isabella Mongelli
produzione Tenuta dello Scompiglio progetto vincitore del bando “Assemblaggi Provvisori”
promosso e sostenuto da Anghiari Dance Hub con il sostegno di Sosta Sosta Palmizi e di Kilowatt tutto l’anno, Corsia Of Perugia.

 

durata: 55 minuti

acquistaok

Francesco Michele Laterza, attore e danzatore, nasce nel 1984 a Noci(Bari). Vive e lavora a Milano. Dopo una laurea in Economia per arti, cultura e comunicazione si interessa sensibilmente alle arti performative. In principio si avvicina al teatro frequentando un corso per attori presso la Fondazione Pontedera. Qui incontra tra gli altri Danio Manfredini, Roberto Latini e Raffaella Giordano, con cui l’anno seguente intraprenderà un corso biennale di Scritture per la danza contemporanea presso il Teatro Stabile di Torino e L’Arboreto di Mondaino. In seguito fonderà con i suoi compagni di corso la FamigliaFuchè, collettivo di ricerca artistica sul movimento. Approfondisce lo studio della danza con Josef Nadj, Les Ballets C de la B, Carolyn Carlson, Maria Munoz, Ambra Senatore, Dominique Dupuy. Lavora tra gli altri con Luisa e Silvia Pasello, Giorgio Rossi, Strasse e Teatro Valdoca. Collabora con la giovane compagnia inQuanto Teatro e con Leonardo Delogu nel progetto/collettivo di ricerca sulla relazione tra corpo e paesaggio Dom prendendo parte alle creazioni King e Nella tua casa c’è un pino che brucia. Nel 2014 intraprende un percorso di creazione personale iniziando la creazione del primo assolo Tristissimofranz e curando l’atelier di ricerca sul gesto La palestra del gesto. Nel 2015 con il progetto Acquafuocofuochissimo è tra i cinque coreografi promossi da AnghiariDanceHub e vince il bando Assemblaggi Provvisori indetto dalla Tenuta dello Scompiglio di Vorno (Lucca)

www.francescom-laterza.tumblr.com

Precedente Successivo