Venerdì 4 novembre ore 21 – TEATRO OUT OFF

Daniele Ninarello [IT] e Dan Kinzelman [USA]

KUDOKU

Kudoku 4
Kudoku 1
Kudoku 2
Kudoku 3

Daniele Ninarello è uno dei più talentuosi danzatori del momento che, dopo aver frequentato la Rotterdam Dance Academy e danzato con svariati coreografi internazionali tra cui Bruno Listopad, Barbara Altissimo, Meekers Uitgesprokendans, Virgilio Sieni, dal 2007 porta avanti una propria ricerca coreografica. Con Kudoku, Ninarello incontra il compositore Dan Kinzelman che lavora improvvisando dal vivo con l’elettronica assieme a suoni generati da alcuni strumenti a fiato, come il sax, il clarinetto e i flauti. Nel comporre la parte coreografica, Daniele Ninarello opera in un territorio che si crea dal dialogo continuo con il paesaggio sonoro e le informazioni che da questo riceve, per contattare quei fili invisibili che uniscono corpo e spazio.

 

Coreografia e danza Daniele Ninarello; musica dal vivo Dan Kinzelman (sax tenore, percussioni e elettronica); dramaturg Carlotta Scioldo; organizzazione Silvia Limone; produzione Codeduomo, Novara Jazz (curatore Enrico Bettinello); con il supporto di CSC Centro per la Scena Contemporanea Bassano del Grappa, Fondazione Piemonte dal Vivo | Lavanderia a Vapore, Residency CAOS-Terni (con il supporto di Indisciplinarte e Associazione Demetra), Fabbrica Europa.

Durata 23′ – Biglietto unico con Still.

Daniele Ninarello, dopo aver frequentato la Rotterdam Dance Academy, danza con diversi coreografi internazionali, tra cui Bruno Listopad, Felix Ruckert, Virgilio Sieni. Dal 2007 presenta le sue creazioni in numerosi festival nazionali ed internazionali.
Dal 2010 le sue produzioni entrano a far parte della rete Anticorpi Explo in Italia e successivamente all’estero grazie ai progetti Les Repérages e Dance Roads, sostenuto da Mosaico Danza. Nel 2012 si aggiudica la menzione DNA Romaeuropa Festival e nel 2013 è finalista al Premio Equilibrio Roma. Da settembre 2012 inizia una collaborazione come danzatore con la compagnia EASTMAN–Sidi Larbi Cherkaoui.
La sua produzione Rock Rose WoW del 2013, la prima firmata dalla Compagnia Daniele Ninarello, dopo aver ricevuto il sostegno del progetto Movin’ Up 2012 II sessione per la residenza estera presso il Tanztendenz Munchen, vince il bando Teatro del Tempo Presente, promosso dalla Fondazione LIVE – Piemonte Dal Vivo e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali. Nel maggio 2013 presenta Vertigo a Confluenze, progetto dell’Unione Musicale di Torino e Torinodanza/Fondazione del Teatro Stabile di Torino. Nel 2014 è vincitore del premio produttivo COLLABORACTION a sostegno dei giovani coreografi, promosso dalla rete # ANTICORPI XL e coordinato da Mosaico Danza. Danza a fianco di musicisti e compositori di fama internazionale tra cui Kai Gleusteen, Ezio Bosso in occasione del suo concerto alla Lavanderia a Vapore di Collegno (Fondazione Piemonte dal Vivo).
Negli ultimi anni i suoi lavori sono stati sostenuti da festival e centri nazionali ed internazionali come Torino Danza/Fondazione del Teatro Stabile di Torino, Fondazione Piemonte dal Vivo-Circuito Regionale dello Spettacolo, Mosaico Danza/Festival Interplay, CSC Centro per la Scena Contemporanea Bassano del Grappa, TROIS-CL Centre Choreographique Luxemburgeoise, Grand Studio di Bruxelles, CDC Le Pacifique Grenoble, Centro de Documentação e Pesquisa em Dança di Rio de Janeiro, CDC Les Hivernales di Avignone, CANGO Cantieri Goldonetta di Firenze, ecc.

cargocollective.com/danieleninarello/About-Daniele-Ninarello

https://vimeo.com/danieleninarello

Fra gli esponenti più originali della sua generazione in Italia e non solo, l’americano Dan Kinzelman (sax tenore, clarinetto) da anni ha intrapreso una strada di ricerca musicale che lo ha portato a essere uno tra i musicisti più richiesti e presenti sulla scena nazionale, sia come sideman che come bandleader e compositore. Collabora con importanti musicisti come Enrico Rava, Mauro Ottolini e Giovanni Guidi.
Nel 2007 esce Goodbye Castle, il suo primo lavoro come leader per l’etichetta CAM Jazz. Il 2010 vede nascere il trio Hobby Horse, laboratorio stabile collettivo in continua evoluzione. Il primo disco del gruppo, per Parco della Musica Records, si è classificato, nel referendum indetto da Musica Jazz, tra i 10 migliori dischi del 2013. Nel 2012 crea Dan Kinzelman’s Ghost, quartetto di fiati e percussioni, suo unico progetto da leader. Il primo disco, Stonebreaker, è stato registrato durante una residenza a Correggio Jazz 2012. Nel 2014 il quartetto viene votato come uno dei migliori gruppi dell’anno da Musica Jazz.
I progetti di Kinzelman sono regolarmente presenti nelle programmazioni degli spazi e delle festivali italiani ed europei più importanti: Umbria Jazz, Time in Jazz, Bergamo Jazz, European Jazz Expo, North Sea Jazz Festival (Paesi Bassi), Unterfahrt (Germania), TAT (Austria).

www.dankinzelman.wordpress.com

 

 

 

 

 

Precedente Successivo