Sabato 29 ottobre ore 15 > 19 e domenica 30 ottobre ore 10 > 14

Spazio Fattoria/Fabbrica del Vapore

laboratorio di Simona Bertozzi e Marta Ciappina

Quel che resta

Glaciazione, pelli, fughe, incursioni sono alcune delle keywords che hanno tracciato la mappatura dello spazio,il grado energetico delle affezioni anatomiche e il percorso coreografico di Quel che resta. La prospettiva dominante è stata la scrittura di un incontro in cui i corpi consegnano allo spazio la possibilità di definire i gradi di presenza e il sistema di accordi per ogni ingresso nella danza, ritrovando nella correlazione tra postura individuale e depistaggio ambientale occasione continua di accoglienza, trasformazione, stupore. Elaborando la possibilità di una danza sconfinata come occasione di incontro con l’altr* da sé e innestandosi nel territorio di pratiche che hanno portato alla composizione del lavoro, il laboratorio si articolerà in sezioni di training, studio del movimento e task di improvvisazione.

INFO
costo 50€
laboratorio aperto a tutti
iscrizioni aperte fino al 24 ottobre
info@teatrodellemoire.it

In collaborazione con Fattoria Vittadini e Sharing Training

Simona Bertozzi, coreografa, danzatrice e performer. Numerose le sue collaborazioni come interprete, tra gli altri con i coreografi Tomas Aragay (cia Societat Doctor Alonso – Spagna) e, dal 2005 al 2010, con Virgilio Sieni. Inizia l’attività di coreografa nel 2005, con un percorso di ricerca e produzione lavorando con danzatori e performer professionisti, ma anche con bambini, adolescenti e amatori, con richiedenti asilo e con giovani immigrati di seconda generazione. Nel 2007 vince il concorso coreografico GD’A (Giovani Danzautori dell’Emilia Romagna) e nel 2008 fonda la Compagnia Simona Bertozzi | Associazione Culturale Nexus. Nel 2008 è la coreografa italiana selezionata per il festival Aerowaves, The Place Theatre (Londra) e nello stesso anno con il solo Terrestre prende parte al progetto internazionale Choreoroam, sostenuto da British Council/The Place, Dansateliers/Rotterdam e Bassano Opera Festival.
Negli anni si sono consolidate importanti collaborazioni con artisti e studiosi tra cui: Francesco Giomi direttore artistico di Tempo Reale, Enrico Pitozzi e Cristiana Natali docenti dell’Università di Bologna, Egle Sommacal musicista e chitarrista dei Massimo Volume, Angela Baraldi attrice e cantante e Tabea Martin coreografa e danzatrice.

Danzatrice, coach e didatta, Marta Ciappina si forma principalmente a New York al Trisha Brown Studio e al Movement Research. Come danzatrice affianca, tra gli altri, Simona Bertozzi, Chiara Bersani, Daniele Albanese, Daniele Ninarello, Luis Lara Malvacias, Gabriella Maiorino. Dal 2013 collabora con la compagnia MK, guidata da Michele Di Stefano, Leone d’Argento alla Biennale Danza di Venezia del 2014. Nel 2015 inizia la collaborazione con Alessandro Sciarroni, Leone d’oro alla Biennale Danza di Venezia del 2019. Dal 2016 partecipa alle creazioni della compagnia svizzera Cie Tiziana Arnaboldi. Attualmente, come interprete, è concentrata su Dream – progetto di Alessandro Sciarroni, Gli anni – creazione di Marco D’Agostin. Come docente collabora con la Scuola Luca Ronconi del Piccolo Teatro di Milano diretta da Carmelo Rifici, con la Biennale Danza di Venezia diretta da Wayne McGregore con il progetto DA.RE diretto da Adriana Borriello.

Continuando ad usare il sito, accetti l'uso dei cookie e della nostra privacy policy. altre informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi